Dom
Lun
Mar
Mer
Gio
Ven
Sab
luglio
luglio
1
  • Boschi Narrativi
    21:15-22:00
    2017.08.01

    Il 19 febbraio del 2016 il mondo della cultura piangeva la scomparsa di Umberto Eco, un pilastro della letteratura contemporanea, della semiotica, strenue difensore nel mondo dell’immagine della parola e del suo simbolismo nel contesto della buona pratica della lettura, come strumento per la consapevolezza del cittadino e lo sviluppo del pensiero critico.

    Fra i numerosi saggi, romanzi e scritti, ricordiamo in particolare Sei passeggiate nei boschi narrativi, una serie di lezioni sulla composizione del testo narrativo, in cui il bosco diviene metafora del testo, all’interno del quale il lettore può addentrarsi e perdersi nel piacere di un’avventura nuova, nel piacere di leggere.

    «Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria. Chi legge avrà vissuto 5000 anni: c’era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l’infinito.
    Perché la lettura è un’immortalità all’indietro»

    Volendo celebrare la grandezza di Eco, il Comune di Sesta Godano lo ricorda con la rassegna letteraria estiva Viaggio nei BOSCHI NARRATIVI, occasione anche per celebrare il territorio della Val di Vara, che con i suoi borghi arroccati e le sue foreste ben rappresenta quel bosco della narrazione, archetipo della coscienza collettiva, in cui l’umanità può ancora oggi riconoscersi e ritrovare se stessa.

    Nel periodo in cui si svolge la rassegna avrà luogo la cerimonia di premiazione del premio letterario Percorsi Letterari…  “Dal golfo dei poeti Byron e Shelley alla Val di Vara”, organizzato dall’associazione Naturabio e giunto alla sua quarta edizione.

    Il calendario degli eventi della rassegna Viaggio nei BOSCHI NARRATIVI si compone di sei appuntamenti “+1” con l’autore in cui saranno presentate sei opere letterarie, spaziando dal genere poetico alla letteratura di inchiesta, fino al romanzo. Gli incontri si svolgeranno in piazza Marconi, a Sesta Godano, ai piedi del Monte Gottero, la cui origine toponomastica alcuni vorrebbero ricollegare al dio Wotan, il germanico Odino, che guidò gli uomini e gli dei contro le forze del caos e la cui sapienza è magia e poesia al tempo stesso.

    L’1 agosto, con un testo molto particolare, che ha destato l’attenzione dei lettori svettando nelle classifiche di vendita proprio per la tematica trattata, l’iniziativa ospiterà Maggy Bettolla e ai suoi Luoghi Abbandonati, guida del territorio giunta alla sua seconda edizione.

     

    Per ogni evento sarà donato all’autore un riconoscimento relativo alla rassegna, ovvero una targa dedicata  realizzata da Barbara Nobile e Elven Miano, cittadini di Sesta Godano.

2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
  • “TUTTI AL CINEMA …abbandonato!”
    18:00-23:00
    2017.08.13

    DOMENICA 13 AGOSTO
    Fivizzano (MS)

    Nella splendida cornice del borgo di Fivizzano, il 13 agosto i “luoghi abbandonati” prendono voce. L’associazione culturale Desertis Locis, in collaborazione con Teatro Officine Karabosse, vi porterà alla scoperta di un mondo nascosto e poco conosciuto iniziando alle ore 18.00 con la presentazione del libro “Luoghi Abbandonati: tra paesi fantasma, chiese, castelli e archeologia industriale dell’Alta Toscana” di Maggy Bettolla presso la sala consiliare del comune di Fivizzano.
    A seguire, dopo troppi anni di chiusura, il Teatro degli Imperfetti (Link Maps) aprirà le sue porte ai visitatori svelando la sua rovinata struttura e la mostra fotografica che lo abbellirà: “Il senso del Tempo interrotto” a cura degli associati di Desertis Locis.

    Una serata particolare che vi porterà alla scoperta di una realtà parallela alla vita quotidiana e che vi permetterà di esplorare un cinema abbandonato che solitamente è inaccessibile.

    L’evento, ad offerta libera, ha come scopo la raccolta di fondi atti al futuro recupero e riutilizzo di questa ex sala cinematografica.


    TEATRO DEGLI IMPERFETTI – CENNI STORICI
    Concepito dall’architetto Paolo Bargigli, lo stesso che disegnò il Teatro Impavidi di Sarzana, con sipario dipinto da Francesco Saverio Salvioni di Massa, con scenari realizzati da Luigi Facchinelli di Verona, il teatro degli Imperfetti fu inaugurato il 7 luglio 1810 con il patrocinio dell’Accademia degli Imperfetti.
    Di forma ovale, con seicento posti a sedere, al suo interno si susseguì un’attività teatrale molto intensa fino al 1920, quando a causa di un violento terremoto, il Teatro fu gravemente danneggiato.
    Successivamente ripristinato e riadattato, ospitò i locali di una banca e di un cinema che rimase attivo fino a 35 anni fa.


    Guarda la Gallery dell’evento 

     

14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
settembre
settembre

Modalità di iscrizione agli eventi:

Per iscriversi ad un evento sarà necessario accedere al FORM che si trova nella sezione di ogni evento e compilare il modulo on-line.

Le visite e gli eventi sono vincolati ad un numero minimo e massimo di partecipanti che verrà stabilito di volta in volta. Nel caso non si raggiungesse il numero minimo di partecipazioni, l’evento verrà annullato o rimandato e data comunicazione con debito preavviso. Per questo motivo nel caso di rinuncia è OBBLIGATORIA la comunicazione al massimo due giorni prima della data dell’evento, inviando una mail all’indirizzo desertislocis@gmail.com.

Alcuni eventi potrebbero essere annullati in caso di avverse condizioni meteo, anche in questo caso, verrà data anticipatamente comunicazione.

A proposito dell'autore

1 risposta

  1. Maggy

    Ciao Silvia, hai difficoltà perché le iscrizioni sono state chiuse giorni fa per il raggiungimento del numero massimo di partecipanti e per questo motivo ho disabilitato il form.Ci saranno sicuramente altre aperture 🙂

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata